giovedì 29 maggio 2008

Il nucleare è la soluzione?

In questi giorni si parla tanto di energia nucleare. Questo per due motivazioni principali. La prima è legata alla recentissima e rivoluzionante scoperta della fusione nucleare a freddo. A quanto pare ha funzionato. Forse, se le cose andranno come si spera, riusciremmo a produrre energia a poco prezzo e senza inquinare. Un sogno.
La seconda è legata alla possibile introduzione del nucleare in Italia. Secondo voi siamo preparati? Io in generale sono a favore ma poi leggo i giornali e mi demoralizzo: non riusciamo a far fronte all'emergenza rifiuti a Napoli, riusciremo a fronteggiare il problema dello smaltimento delle scorie? A questo proposito mi piacerebbe sapere voi cosa ne pensate. A destra troverete un sondaggio, la domanda è semplice ed è molto simile a quella a cui dovettero rispondere tutti gli italiani anni fa: siete a favore o contro il nucleare in Italia?

18 commenti:

  1. Se funzionasse anche su grande scala sarebbe una rivoluzione.
    Per quanto riguarda l'energia nucleare da fissione sono contrario, ma per spiegarti le mie motivazioni ci vorebbe un post intero.. Visto che ci sono penso che lo preparerò per domani.

    RispondiElimina
  2. Sarebbe davvero una scoperta sensazionale, anche se per metterla in moto a beneficio della popolazione ci vorrà un po' di tempo.
    Io sono favorevole alla riapertura delle centrali sia con la semplice fissione, sia a maggior ragione con la fusione: a patto che questo avvenga parallelamente alla ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili.
    Il problema è che queste ultime allo stato attuale garantiscono pochissima energia, per quello che è il nostro fabbisogno.
    Dunque, dico SI al nucleare, come del resto ho votato anche nel tuo sondaggino. :)

    RispondiElimina
  3. Che sono contro, l'ho scritto anche sul blog e forse l'hai letto.
    Comunque io di questa fusione fredda sapevo anche altro: sapevo che era stata già provata e che lo stato aveva tolto i finanziamenti. C'era addirittura un documentario dove gli scienziati si chiedevano il perchè. Devo capire come mai ora è tornata questa notizia....

    Comunque, il futuro dovrebbe essere l'energia solare. Ma non porta guadagni a nessuno, quindi non si farà.

    RispondiElimina
  4. il discorso è lungo... sono refrattario a quelle forme di progresso che danno potere a pochi... eppoi, con un impegno di anni e di miliardi, si ottiene energia per il 5% della popolazione mondiale. tenendo conto che la popolazione aumenta... non so se ne valga davvero la pena. soprattutto se si considera che le energie naturali e rinnovabili vengono messe alla berlina perché le infrastrutture necessarie a produrle non sono belle da vedere... (neppure una centrale nucleare fosse un quadro di dalì..)

    RispondiElimina
  5. io la settimana prossima parlo con uno che fa impianti solari....

    RispondiElimina
  6. Anche la benzina inquina e molto. Chi si preoccupa? I verdi, i gialli,i limoni? No, nessuno, tutti scorazzano in macchina e tutti se ne freagano. Troppo comoda. Il nucleare, quello da fastidio. Embè!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Beh,considerando che la Francia ci fornisce dell'energia e che ha le centrali nucleari attaccate all'Italia (nel confine),tanto vale che le abbia anche l'Italia,almeno ha una PROPRIA fonte di energia senza chiedere favori a nessuno.
    Quindi sono favorevole!
    Ovviamente ci sarebbero anche dei buoni motivi per non esserlo,però se esplodessero le centrali francesi farebbero cmq più danno all'Italia.
    Se proprio non si dovessero fare allora sarebbe anche giusto che la Francia se le metta dall'altra parte.
    Buon fine-settimana;)

    RispondiElimina
  9. Non solo la Francia e Totò direbbe: ed io pago ed io pago ed io pago ....

    RispondiElimina
  10. Non mi sono adeguatamente informato sulla cosa, quindi non lascio alcun commento, almeno per ora. Approfitto solo per augurarti un felice weekend. Ciao Scorpio79

    RispondiElimina
  11. @ alicesu: purtroppo fotovoltaico e eolico non possono coprire l'intero fabbisogno energetico. Alcuni miei amici ce l'hanno e ti assicuro che non riscono ad essere completamente autonomi. Certo magari in Sicilia si potrebbe arrivare a coprire i fabbisogni energetici della popolazione ma nel resto d'Italia? Per coprire la restante parte dell'energia le alternative sono termoelettrico (quindi petrolio) o nucleare. Tra le due il male minore secondo me è il nucleare, fermo restando che le fonti rinnovabili vanno potenziate a massimo e che la ricerca su come potenziarle non deve fermarsi.

    @ digito ergo sum: secondo me anche l'energia termoelettrica che proviene dal petrolio è come dici tu "una forma di progresso che da' potere a pochi"! Ok al potenziamento delle fonti rinnovabili ma, allo stato attuale, non possono coprire interamente il fabbisogno italiano.

    @ jack: purtroppo non c'è solo la francia che ha impianti al confine con l'Italia, ma anche la Svizzera per esempio...

    RispondiElimina
  12. In linea di massima sarei favorevole.

    RispondiElimina
  13. Ah ! La verde Svizzera. Hai 1.000.000 di euro di ragioni.
    Ciao cucù ... nucleare ...

    RispondiElimina
  14. non saprei davvero cosa scegliere. diciamo che avrei i tuoi stessi dubbi...

    RispondiElimina
  15. A me il nucleare fa paura. Non ritengo,poi, l'Italia un paese che possa darci quelle certezze di sicurezza che una cosa del genere dovrebbe dare.Non mi fido di chi dovrebbe gestire le centrali, non mi fido del fatto che non c'è pericolo, insomma non mi fido di niente. Possibile che non esistano altri modi per procurarsi energia senza avere sopra la testa una bomba ad orologeria?
    Bacioni

    RispondiElimina
  16. Tutti cercano energia, tutti cercano discariche, nessuno però le vuole. E alllora?

    RispondiElimina
  17. Che cazzo stiamo a parlare di energia alternativa? Tra qualche decennio il petrolio finirà per tutti, il mondo sarà una gigantesca Napoli, chi è stato fortunato avrà vissuto bene, gli altri saranno tutti morti di fame... Stronzate? Catastrofismo? Ah sì?! Non è forse così anche adesso? Andatevene ad un bel concerto finchè siete in tempo, tutto il resto è già stato deciso da qualcun'altro al posto nostro...
    sigh

    RispondiElimina
  18. Non sono d'accordo con il tuo pensiero "catastrofista"...
    Il mondo è pieno di risorse inesauribili! E non parlo degli idrocarburi e nemmeno delle fonti energetiche rinnovabili.
    Mi riferisco piuttosto al bagaglio infinito di AMORE e FRATELLANZA che è racchiuso dentro ognuno di noi! Io sono speranzosa e sento che un giorno riusciremo a ritrovare un po' di sereno in mezzo alle nubi che incombono minacciose...
    Così detta sembra una parodia della pubblicità dell'Enel... ma il SOLE è lì da sempre e splende anche per NOI!
    Jenny82

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails