giovedì 8 febbraio 2007

La televisione italiana: che tristezza…


Sono quattro giorni che guardo la televisione italiana e già non ne posso più.
Accendo la TV e mi vedo il “famosissimo” e lampadissimo Costantino (ma chi cavoli è???) idolatrato da decine di ragazzine. Cambio canale, in preda a sintomi di nausea e mi vedo ragazzi che tra una canzoncina e l’altra si scannano vivi…ma cos’è??? Ah, già, è “Amici” quella trasmissione dove ci sono giovani promesse dello spettacolo che vanno lì per litigare e intanto canticchiano qualcosa o ballano. Ma dai, ci sarà sicuramente qualcosa di più interessante…Aspetto la sera, prima serata su Canale 5: vedo ragazze disinibite che passeggiano tranquillamente in tanga striminzito per la casa (cosa normale, per carità, tutte noi lo facciamo..) Noooo!!! In Svizzera ero riuscita a disintossicarmi dai reality, praticamente non se ne vedevano alla televisione.. Meglio andare su programmi divertenti, che ne so, tipo “mai dire martedì”, almeno si ride un po’: già ma anche qui si vedono tette e culi, è davvero un’ossessione allora, praticamente la televisione italiana ne è piena, ovunque si vedono ragazze mezze nude. Ma allora mi chiedo: questo è un modo per tenere incollati alla televisione i ragazzi? Ma funziona? Cioè, veramente voi uomini se vedete una tipa che sculetta con le chiappe in fuori e le tette che strabordano, rimanete a guardare quel programma, anche se non vi interessa neanche un po’ di cosa parlano? Non voglio credere che un uomo sia così stupido, certo magari nel momento del balletto osserva volentieri ma poi se non piace il programma, cambia.
E poi perché solo in Italia? Voglio dire all’estero sanno tutti che abbiamo una televisione stupidissima, una delle più stupide in Europa (forse la Spagna ci batte, ma non ne sono sicura…)
Io come cittadina italiana mi sento offesa: dai programmi che vedo, sembra che la televisione consideri l’italiano medio stupido e ignorante, tanto da non meritarsi programmi più seri, con una maggiore cultura. Non dico di arrivare al punto della televisione svizzera, che forse è davvero troppo seria , zeppa di documentari, dibattiti politici e reportage, ma esisterà una via di mezzo, no?

8 commenti:

  1. Secondo me ci prendono per minchioni.

    RispondiElimina
  2. Magari lo fanno per farci comprare Sky? In parte lo credo, in parte non lo so..
    Però programmi come Superquark o Stargate hanno seguito, vuol dire che la gente non guarda solo tette e fondischiena, mentre la TV scommette sempre più su queste cose. I reality poi sembrano Falsity (sinceramente, ai limiti del ridicolo, molto è evidentemente preparato prima), le litigate (vedi Sgarbi/Mussolini) sbandierate alla grande, i telegiornali super provinciali (con notizie dall'estero del tipo 'Il principe Harry si veste da Superman'). C'è poi la violenza (con la scusa del cartellino rosso) sbattuta in faccia ai bambini alle nove di sera.
    Perchè? In parte il pubblico è quello, ma in parte no, solo che rischiare un'operazione tipo 'Odissea' (anni settanta) o un quiz vero e non a fortuna magari non va a nessuno.
    Però dei limiti dovrebbero porli, perchè ci sono bambini e ragazzi che da lì prendono modelli di vita..
    Salutoni
    Manlio

    RispondiElimina
  3. Anche io stasera sono rimasta incollata alla televisione per guardare l'oggetto dei miei desideri in Raccontami su rai1. Linea perfetta,snella, grande ma mai vecchia, lei e solo lei: la Vespa. Forse guardo questo revival anni '60 perchè potrei stare ore ad osservare lo stile di quegli anni e non solo per quanto riguarda i motori ma anche per quei valori che allora c'erano e ora sono nascosti dietro queste tette e culi. Comunque voterei per la par condicio televisiva; dove sono i pettorali e i culi dei maschietti per allietare gli occhietti di noi femminucce? Ok mi accontento del Neri "Ligabue" con la sua "Bolliamo sul mondo" e capisco che i problemi canzonati ci assalgono e allora ci sta il blog strano di un'alchimista no?

    RispondiElimina
  4. @ Paolo: infatti hai ragione, all'estero é cosí te lo posso garantire...

    @ Manlio: Perchè i programmi seri non dovrebbero funzionare nella televisione italiana? All'estero funziona e non credo che il popolo italiano sia meno intelligente degli altri. È questione di tradizione, ma le cose si possono cambiare. Via i prgrammi come Superquark!

    @ julye: Veroooo! Se ci sono donne mezze vestite perchè non i maschietti anche? Qui scatta il mio lato femminista piccolo, nascosto e non tanto orgoglioso (perchè non c'è nulla di orgoglioso nel voler vedere ragazzi mezzi nudi muscolosi e unti...ma riconosco che comunque questa è una domanda legittimissima!!!)

    RispondiElimina
  5. @ Manlio: Perchè i programmi seri non dovrebbero funzionare nella televisione italiana? All'estero funziona e non credo che il popolo italiano sia meno intelligente degli altri. È questione di tradizione, ma le cose si possono cambiare. Via i prgrammi come Superquark!

    Ops!! Io non dicevo che non possono funzionare! Io dicevo che è più facile comprare un format straniero o mostrare belle ragazze piuttosto che impegnarsi a fare qualcosa di serio. Le cose serie ci sono state e ci sono (pensa alla storia di Rai Tre o ad alcune fiction di Rai uno, soprattutto a carattere storico sulla seconda guerra mondiale e la shoà), ma se ci fai caso si va sempre sul sicuro, perchè il 'fallimento' (che tristezza, 'fallimento' vuol dire che lo guarda solo qualche milione di persone) vuol dire perdere soldi, ed anche il successo a volte perdere tempo (cioè.. soldi!), per questo.. tutti da Endemol!! D'altra parte tu ed io siamo ingegneri: non è lo stesso meccanismo con cui la Fiat ha venduto il common rail alla Bosch? Caso che conosco benissimo ndr. A fronte di capacità immense in ogni campo (nella TV ad esempio quanti attori, registi, presentatori di altissimo livello abbiamo? Ce ne sono tantissimi, ma di solito neanche li vedi a favore di stelline o belloni che non sanno dire due parole in fila ma che 'sono conosciuti'), in Italia i dirigenti oltre ad essere incapaci non rischiano neanche 10 Euro. Personalmente sono convinto che si possano fare cose di ottimo livello tutte le sere avendo un successo continuo, ma vallo a dire al presidente Rai o Mediaset di turno. Inoltre c'è il discorso di Sky o del digitale terrestre, una TV che fa pena porta la gente a spendere per cose alternative, possibile che non ci sia un nesso? Ad esempio il palinsesto serale che inizia alle nove e trenta, sapendo che la gente lavora, non è un 'regalo' alla TV a pagamento?
    Salutoni
    Manlio

    RispondiElimina
  6. Ahhhh, ora mi è tutto più chiaro! Non avevo capito bene cosa intendevi... grazie per il chiarimento! Ciao!! (-:

    RispondiElimina
  7. http://www.europass-italia.it

    RispondiElimina
  8. davvero che tristezza, solo veline e troiette in calore nude...in ogn canale e in ogni programma..ma la tv italiana è dawero pensata x un pubblico maschile?...cioè in itlia gli uomini sono cosi superficiali e maskilisti con le ragazze..ke tendono a mostrarle belel e vuote....la brutta faccia del bel paese

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails