lunedì 14 maggio 2007

Il pianeta che respira

Breathing earth è stato creato da David Bleja e vi consente di vedere per ogni stato del mondo i dati relativi alla produzione di CO2, alle nascite e alle morti. É un sito davvero interessante che consiglio a tutti voi.
I dati relativi alle immissioni di CO2 sono stati stilati dalle Nazioni Unite, quelli relativi alle nascite e morti da World Factbook. Per alcuni stati piú piccoli, non essendoci dati a disposizione, l’autore ha eseguito delle stime basate sulla popolazione, economia e i dati delle nazioni vicine piú rilevanti.
Inoltre Breathing earth calcola automaticamente quante sono le tonnellate di CO2 emesse, le nascite e le morti che sono avvenute nel mondo dal momento esatto in cui vi siete connessi al sito. Utilizzando questi dati, ho calcolato che negli Stati Uniti sono emessi in media 37 g di CO2 al minuto per ogni persona, mentre in Italia se ne producono circa 14 g al minuto per persona: vale a dire circa la metá!
Visitando questo sito è possibile davvero avere un’idea di quanto inquinamento produciamo e di come la vita scorre inesorabile e veloce...
Per calcolare invece la vostra impronta ecologica personale, cioé quanto contribuite ad insozzare il mondo semplicemente mangiando, spostandovi, consumando energia elettrica,... allora andate su questo sito.

13 commenti:

  1. Impressionate però.. Sono rimasto di sale!

    RispondiElimina
  2. E' una cosa spaventosa, non ho parole..

    RispondiElimina
  3. Sì, però sarei curioso di sapere come fanno ad aggiornare così rapidamente nascite e morti e perché l'emissione di CO2 è fluttuante. Comunque U.S. e Cina sono impressionanti.

    RispondiElimina
  4. @ duhangst: giá, questi dati sono impressionanti e fanno riflettere parecchio.

    @ miss dickinson: purtroppo tante parole, ma poi in pratica siamo ancora lontanissimi dai limiti del Protocollo di Kyoto...

    @ marci: vero, l'emissione di CO2 fluttua giornalmente, per questo si parla sempre di tasso medio di emissione. In questo caso il tasso è stato calcolato facendo una media sui dati raccolti dal 2002 al 2006, come scritto nel sito. I tassi di nascita si basano su una stima calcolata nel settembre 2005, quelli di morte su una stima calcolata nell'agosto 2006.

    RispondiElimina
  5. un po' me l'aspettavo, ma fa il suo effetto lo stesso...
    in bocca al lupo per l'esame di stato e spero tu possa vedere qualcosina della svizzera!
    di gatti per il momento non se ne sono visti, ma se arriverà avrà il tuo nome!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Bellissima segnalazione!
    Grazie! Buona giornata.

    P.S. Il video che hai visto sul post di ieri 14/05/2007 sul mio blog per cause tecniche non è quello che effettivamente avevo scelto, ma uno di un altro post precedente.
    Mi scuso per l'inconveniente e qualora Tu lo voglia puoi realmente vedere quello che avevo scelto a proposito delle caratteristiche degli italiani.
    Se non dovesse partire, c'è anche il link diretto alla pagina originale del video.
    Grazie e scusa ancora per l'inconveniente.

    RispondiElimina
  7. Stiamo inesorabilmente toccando il fondo...speriamo di riemergere in tempo...grazie per il post..baci

    RispondiElimina
  8. Grazie per il sito che segnali, é molto interessante! :)

    RispondiElimina
  9. @ perlinavichinga: la Svizzera in questi mesi ho avuto modo di visitarla un po', molto bella!!

    @ andrea: ok, guarderó il link! Comunque il video con il bimbo che rideva era formidabile!

    @ angie: ciao, un bacione anche a te!

    @ netstar: prego! A presto! :D

    RispondiElimina
  10. Accipicchia !! Non mancherò di passare a vedere il sito.
    Grazie per l'informazione ...un abbraccio Laura, buona giornata

    RispondiElimina
  11. @ paolo: Grazie!

    @ passaggi segreti: Un abbraccio anche a te! A presto!

    RispondiElimina
  12. Si si,mi aggrego anche io alla combriccola, interessantissimo come sito!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails